la Birra senza nome

Padova è la città dei tre senza.

 

il Prato senza erba, il Santo senza nome, il Caffè senza porte.

 

La notte del 29 giugno 2019 vengono rimossi, senza preavviso, i famosi pini lungo l’autostrada A4 tra Padova e Venezia. Il giorno dopo sono migliaia i commenti di dispiacere e di rabbia per la perdita di un simbolo che per molti era diventato un punto di riferimento.

 

In memoria della loro scomparsa, la collaborazione tra il birrificio CRAK e l’artista Emmanuele Panzarinida vita a una birra speciale con un’etichetta speciale. Una DDH IPA da 7,5% luppolata con Ekuanot, Citra e Amarillo, dal carattere resinoso e dalle note fruttate che dialoga con un’etichetta evocativa e di forte impatto visivo.

cliente

CRAK Brewery

anno

2019

progetto

label

Shop online

“La birra si può bere da un’elegante lattina ad edizione limitata da collezione: l’etichetta di carta è impreziosita dal disegno dei due pini dell’A4 realizzato dall’artista padovano Emanuele Panzarini”.

Blog di Padova 28 Luglio 2019

la Birra senza nome – CRAK Brewery
Play Video

La birra che fa Crak! – intervista di Leandro Barsotti per la rubrica Buongiorno Mattino.

la Birra senza nome – Pini marittimi

Come si presentavano i Pini marittimi lungo l’A4, immagine da Google Maps.

Sviluppare una collaborazione artistica per un’edizione speciale è un modo esclusivo per valorizzare il proprio prodotto.

Grazie alla sinergia tra il birrificio e l’artista, il lancio di un’edizione limitata stimola l’interesse dei propri clienti e il desiderio di collezionare la lattina.

Social engagement

Project team

Emmanuele Panzarini visual artist

Chiara Baù graphic design

Matteo Danesin photography

Scopri le altre collaborazioni

Vuoi valorizzare il tuo prodotto? Scrivimi

Leave a Reply

Your email address will not be published.